I castelli delle donne

Il progetto

Tiziana Lazzari, nel volume degli Atti del Convegno su Matilde di Canossa tenutosi nel 2015, ha scritto che per le donne non si può mai parlare di potere al singolare, ma si dovrà usare il sostantivo al plurale perché i poteri delle donne, nella sfera pubblica, hanno sempre unito anche quella privata quando ne avevano il potere. Se parliamo dunque dei castelli in cui una donna ha esercitato una significativa forma di potere ci si trova di fronte a edifici con un fascino differente, come se fossero più veri, più vivi: è la perfetta sintesi tra sfera pubblica e privata che dà anima e vita alle cose così come alle abitazioni.

Il castello diviene così dimora e difesa, ricovero in tempo di guerra e accoglienza in tempo di pace, vita pubblica e vita familiare: un insieme magico che un personaggio maschile non potrà mai dare ad un visitatore. Tra Reggio Emilia e Parma abbiamo un significativo patrimonio di castelli vissuti ed amati da grandi donne: Matilde di Canossa, Beatrice di Lorena, Bianca Pellegrini, Maria Luigia d’Austria, Maria Bertolani Del Rio, Barbara Sanseverino e molte altre; donne che hanno lasciato una forte impronta nel mito, nelle leggende popolari e nella vita dei castelli: un filo rosa che attraversa la storia, con quel coraggio, quella grazia e quel pizzico di mistero che solo le donne possono regalare.

Questo progetto ha l’obiettivo di unire in un unico percorso castelli e figure femminili, per rappresentare idealmente tutte le donne delle nostre terre e per dare l’occasione ai turisti di cogliere a pieno la sensibilità al femminile nel visitare e percepire i castelli, come primo passo per un percorso più ampio che è ancora da costruire ma non da immaginare perché già c’è.

Pieghevole

Sito internet http://www.icastellidelledonne.it/

 

Condividi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Premendo il tasto "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie. Per avere maggiori informazioni sui cookies, leggete la nostra cookie policy.

Accetto i cookies da questo sito.