Il corteo tra passato e presente

Il corteo tra passato e presente

Il Corteo Storico Matildico nasce agli inizi degli anni Cinquanta con l’intento di rivalutare e promuovere il territorio di Quattro Castella, ricco naturalmente di elementi di interesse turistico e testimone attivo del Medioevo.

Con il Corteo Quattro Castella intende celebrare un importante episodio storico avvenuto presso il castello di Bianello nel 1111: l’incoronazione di Matilde di Canossa a Vicaria Imperiale in Italia da parte dell’imperatore Enrico V.

Donizone, monaco cronista della vita di Matilde, ci ricorda che l’evento fu celebrato sul sagrato della chiesa, ai piedi del castello.

La ricostruzione storica del corteo ricrea fedelmente le atmosfere dell’epoca in ogni particolare: i costumi medievali, disegnati prendendo spunto dagli antichi codici miniati, rappresentano villici, giullari, cavalieri, dame di corte e monaci, impegnati in scene di vita quotidiana; gli artigiani ripropongono i lavori del tempo, i cavalieri si destreggiano in tornei e quintane, i musici rallegrano con melodie medievali.

Non mancano l’ormai famoso “gioco del ponte” e le esibizioni degli sbandieratori.

La rievocazione attraversa tutto il paese di Quattro Castella e l’intera popolazione partecipa come comparsa sin dalle prime ore del giorno.

Sfilano i gonfaloni delle contrade invitate; cavalieri, monaci e popolo festeggiano la Gran Contessa incoronata con giochi e spettacoli coreografici.

Al calar del sole Matilde sfila per le strade del borgo, acclamata dai suoi sudditi.

La partecipazione di gruppi in costume provenienti da altri comuni d’Italia e d’Europa ci testimonia come questa rievocazione affascini per la sua spettacolarità e per la fedeltà storica.

Ogni anno i protagonisti dell’incoronazione vengono interpretati da noti personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della musica e della cultura.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Premendo il tasto "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie. Per avere maggiori informazioni sui cookies, leggete la nostra cookie policy.

Accetto i cookies da questo sito.