Il Sentiero dei Ducati - trail map

Il Sentiero dei Ducati ripercorre gli antichi confini Estensi tra i ducati che tra il cinquecento e l’ottocento governavano questo territorio. Un viaggio nella storia attraverso luoghi meravigliosi, ricchi di straordinarie emergenze archeologiche, architettoniche e naturali, eppure ancora poco conosciuti e solo sfiorati dal turismo: dai castelli Matildici arroccati sulle dolci colline prospicienti la Pianura Padana, fino alle impervie giogaie dell’alto Appenino, poi in Lunigiana con i castelli dei Malaspina, passando per innumerevoli borghi, incantevoli pievi, ponti e torri fino a giungere all’elegante cittadella fortificata di Sarzana, sfiorando l’antica Luni, importante porto romano sul Tirreno. Il Sentiero dei Ducati è uno scrigno ripieno di gioielli preziosi.

Un sentiero lungo 160 km, percorribile a piedi o in bicicletta, dall’Emilia alla Lunigiana, da Quattro Castella a Sarzana. Il Sentiero dei Ducati rappresenta un punto di vanto per il nostro territorio, con un percorso che attraversa l’Appennino e sfiora le Apuane, tra castelli, borghi, pievi e aree naturali di grande interesse lungo le valli dell’Enza e del Magra.

Un progetto realizzato nel 1993 da Giuliano Cervi e Daniele Canossini, che ne furono gli ideatori e promotori, con il supporto della Provincia di Reggio. Per anni però il percorso si è fermato al Passo di Lagastrello, sul crinale tosco-emiliano, curato dal Cai Reggio Emilia. Nel 2019 la svolta, grazie sempre al Cai, che ha predisposto un progetto per rilanciare e valorizzare il Sentiero dei Ducati, facendolo arrivare finalmente in Lunigiana, grazie alla collaborazione delle Sezioni Cai di Fivizzano e Sarzana.
Sono state ridefinite le tappe, oggi portate a 11, anche per tenere conto dei tanti cambiamenti intervenuti negli anni sul terreno e soprattutto viene introdotta una grande novità: due percorsi completamente dedicati alla bicicletta, percorribili in 6 giorni con Mountain Bike o Gravel Bike.

Da oggi è anche in rete il sito www.sentierodeiducati.it, realizzato dal Cai Reggio Emilia con il contributo del Comitato Territoriale Iren di Reggio Emilia che fornisce tutte le informazioni necessarie per organizzare il proprio, personalissimo, viaggio sul Sentiero dei Ducati.

www.sentierodeiducati.it

A PIEDI https://sentierodeiducati.it/a-piedi/

IN MOUNTAIN BIKE https://sentierodeiducati.it/in-mtb/sd-mtb/

IN GRAVEL BIKE https://sentierodeiducati.it/in-mtb/sd-gravel/

 

 

The Path of the Ducati retraces the ancient Este borders between the duchies that ruled this territory between the sixteenth and nineteenth centuries. A journey through history through wonderful places, rich in extraordinary archaeological, architectural and natural emergencies, yet still little known and only touched by tourism: from the Matildic castles perched on the gentle hills overlooking the Po Valley, up to the rugged hills of the upper Appenino, then in Lunigiana with the Malaspina castles, passing through countless villages, enchanting churches, bridges and towers until reaching the elegant fortified citadel of Sarzana, touching the ancient Luni, an important Roman port on the Tyrrhenian Sea. The Path of the Ducati is a treasure chest filled with precious jewels.A 160 km long path, which can be traveled on foot or by bicycle, from Emilia to Lunigiana, from Quattro Castella to Sarzana. The Path of the Ducati represents a point of pride for our territory, with a path that crosses the Apennines and touches the Apuane, among castles, villages, churches and natural areas of great interest along the Enza and Magra valleys.A project carried out in 1993 by Giuliano Cervi and Daniele Canossini, who were the creators and promoters, with the support of the Province of Reggio. For years, however, the route stopped at the Lagastrello Pass, on the Tuscan-Emilian ridge, managed by the Cai Reggio Emilia. In 2019 the turning point, again thanks to the CAI, which has prepared a project to relaunch and enhance the Path of the Ducati, making it finally arrive in Lunigiana, thanks to the collaboration of the Cai Sections of Fivizzano and Sarzana.The stages have been redefined, now brought to 11, also to take into account the many changes that have occurred over the years on the ground and above all a great novelty is introduced: two routes completely dedicated to bicycles, which can be traveled in 6 days with Mountain Bike or Gravel Bike.From today the website www.sentierodeiducati.it is also online, created by the Cai Reggio Emilia with the contribution of the Iren Territorial Committee of Reggio Emilia, which provides all the information necessary to organize your own, very personal, journey on the Path of the Ducati.

 

BY FOOT https://sentierodeiducati.it/a-piedi/

BY MOUNTAIN BIKE https://sentierodeiducati.it/in-mtb/sd-mtb/

BY GRAVEL BIKE https://sentierodeiducati.it/in-mtb/sd-gravel/

 


Condividi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Premendo il tasto "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie. Per avere maggiori informazioni sui cookies, leggete la nostra cookie policy.

Accetto i cookies da questo sito.